Articoli

Screenshot 2024-06-10 alle 12.15.44

Premio speciale del concorso di Ecologia Integrale per la sede di Stanghella

Lo scorso 15 maggio si è tenuta a Mestre la premiazione del concorso Ecologia Integrale, un contest rivolto ai giovani delle scuole medie e superiori del Veneto, a cui hanno partecipato anche le nostre due classi prime della sede di Stanghella della Scuola Edile di Padova

Il contest, promosso dal movimento “Laudato Sì”’ e dalla Pastorale giovanile del Patriarcato di Venezia, in collaborazione con il Dicastero Pontificio per lo sviluppo umano integrale e con “Economy of Francesco”, era incentrato su tre settori principali: lotta ai cambiamenti climatici, economia sociale e sviluppo economico con l’obiettivo di sensibilizzare i giovani rispetto alle tematiche ambientali.

Azioni concrete che partano direttamente da ragazzi e ragazze sono state il focus del progetto che ha visto infatti l’ideazione, la realizzazione e la promozione di iniziative originali ispirate all’ecologia integrale attraverso la produzione di materiali come foto, video, manufatti o altro.

Prendendo spunto da una rosa di temi proposti, le nostre classi hanno scelto di incentrare il proprio lavoro sulla riqualificazione urbana, in particolare su come progettare edifici a basso impatto. Questo è valso loro il premio speciale della giuria, che ha ritenuto il progetto di “qualità e meritevole di essere utilizzato come prodotto per la formazione”.

Guarda il video realizzato dalla nostra Scuola Edile:

Taglio del nastro UniZEB

Nasce il primo living lab UniZEB nel terreno della Scuola Edile di Padova

Multidisciplinare e sostenibile, è stato inaugurato il primo living lab basato sugli Zero Energy Building (ZEB), ovvero edifici a consumo energetico nullo. Nel terreno della Scuola Edile di Padova nasce UniZEB grazie a un progetto che abbiamo condiviso con l’Università di Padova, il Comune di Padova, ANCE, SPISAL e oltre 40 aziende partner.

Il living lab è interamente progettato dagli studenti come prototipo all’avanguardia in cui ricercatori e aziende potranno testare le soluzioni tecnologiche più innovative nel settore dell’edilizia che garantiscono la riduzione del fabbisogno energetico e di CO2 oltre all’utilizzo di energie rinnovabili.

«Questo progetto altamente innovativo nasce da un’importante collaborazione con l’Università. La nostra scuola ha messo a disposizione l’area in cui è stato costruito UniZEB e ha realizzato un importante investimento in termini finanziari che, insieme all’apporto determinante degli sponsor tecnici, ha permesso di completare la costruzione dell’edificio – spiegano Enrico Maria Fabris, presidente Scuola Edile di Padova, e Luca Finotti, vicepresidente della Scuola -. UniZEB è un progetto di eccellenza, in cui si tocca con mano l’evoluzione delle tecnologie costruttive con un focus preciso: il benessere delle persone che vivono all’interno e quello del pianeta. Un laboratorio sostenibile e green, in linea con i valori della Scuola Edile di Padova”.

UniZEB è un ambiente di innovazione e ricerca nel mondo dell’edilizia dedicato anche alla formazione degli studenti che potranno sviluppare le proprie soft skills attraverso il learning by doing. Il laboratorio multidisciplinare, infatti, consente di monitorare le prestazioni energetiche e di consumo delle diverse tecnologie adottate.

«Possiamo fare in modo che questo progetto sia il trampolino di lancio per altri progetti innovativi nel settore edile – conclude Andrea Pagnacco direttore della Scuola Edile di Padova – e vorremmo proporci come interlocutori nel mondo delle costruzioni, dal momento che rappresentiamo sia i costruttori che gli operatori del settore».

Saranno 3 gli studenti che a partire dalla primavera 2025 vivranno all’interno della struttura, un vero e proprio living lab di 80 metri quadrati. In questo modo le aziende coinvolte avranno la possibilità di sperimentare e validare le proprie tecnologie nelle reali condizioni di esercizio. Dal punto di vista architettonico, la pianta della casa è compatta e suddivisa in tre aree principali con al centro un patio dedicato alla convivialità: zona giorno (soggiorno e cucina), zona di servizio (locale tecnico, data-room, bagno), zona notte (camera singola, camera matrimoniale).

Il sistema costruttivo è in Cross Laminated Timber (CLT) e il rivestimento esterno è in pannelli prefabbricati in poliuretano espanso rigido. La casa è dotata degli impianti di riscaldamento, ventilazione e climatizzazione (HVAC) finalizzati per produrre più energia di quanta l’edificio ne consumi: pannelli radianti a soffitto, pompa di calore geotermica, pannelli fotovoltaici, sistema domotico per il controllo intelligente della casa. Vi è anche un trattamento specifico per la fitodepurazione delle acque piovane e lo stoccaggio di quelle reflue.

Anche i media hanno raccontato questa importante giornata, ecco qui la rassegna stampa:

PadovaOggi
https://www.padovaoggi.it/formazione/universita/inaugurazione-unizeb-camin-universita-scuola-edile-29-maggio-2024.html

Il Giornale di Vicenza
L’Arena

 

copertina articolo

Torna il SummerLab delle costruzioni della Scuola Edile di Padova: scopri l’edizione 2024!

Tornano, dal 1 al 12 Luglio 2024, i SummerLab delle costruzioni organizzati dalla Scuola Edile di Padova rivolti ai ragazzi e alle ragazze di seconda e terza media.

Attraverso laboratori e attività con personale qualificato, i ragazzi avranno l’opportunità di conoscere e sperimentare da vicino il mondo delle costruzioni. Un ricco programma di laboratori edili, artistici, di disegno computer e tantissime altre attività interattive. Un modo di imparare, divertendosi!

Per questa edizione 2024 sono previste anche delle novità: un’uscita a Folgaria (TN) e l’utilizzo di un mini escavatore.

La quota di partecipazione è di 40 euro come contributo alle spese di segreteria.
I laboratori estivi si svolgeranno dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 16.30 e il pranzo è incluso e offerto dalla Scuola.

È possibile iscriversi, entro il 27 giugno 2024, compilando questo form: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSeGf9NPTctZCJ9mN49oX-KrtL-5h5pnz7Y3H2S5XpdQg1HT5w/viewform?usp=sf_link.

Non perdere questa occasione: un’estate divertente e originale!
Iscrivi i tuoi ragazzi!

Scopri il programma qui sotto o contattaci per maggiori informazioni:
049 761168; 

Locandina A4

 

Operaio in sito di costruzione

TAVOLA ROTONDA: approfondimenti sulla sicurezza nei cantieri edili

Il settore dell’edilizia e delle costruzioni è quotidianamente colpito da infortuni e morti sul lavoro, che rendono necessario un cambiamento in materia di prevenzione, sicurezza e formazione. Acquisire conoscenze e competenze è infatti fondamentale per contrastare tutti i rischi possibili e, per questo, la legge 215/2021 ha introdotto importanti novità in merito alla figura del Preposto, definendone in modo più chiaro doveri e responsabilità.

La Scuola Edile di Padova è da sempre attiva nella formazione dei propri studenti, con corsi base in materia di sicurezza, per garantire una corretta conoscenza di tutto ciò che concerne il mondo dell’edilizia. Inoltre, il Centro Paritetico Territoriale, costituito da 5 tecnici specializzati, interviene attivamente all’interno delle aziende per visionare e migliorare la sicurezza sul luogo di lavoro.

In virtù di ciò  – e in occasione della Giornata Mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro, con ricorrenza il 28 aprile – la Scuola Edile di Padova organizza un momento di confronto con gli Enti SPISAL, INL, INAIL e le Organizzazioni Sindacali e Datoriali. La Tavola Rotonda in programma si prefigge di approfondire le novità sulla sicurezza introdotte dalle legge 215/2021, analizzando quelle che sono state le ricadute nel settore edilizio.
L’incontro si svolgerà in presenza con la partecipazione di relatori e relatrici in rappresentanza delle diverse realtà coinvolte.

L’appuntamento si terrà venerdì 10 maggio dalle ore 14.30 alle ore 17.30, nella sede di Scuola Edile CPT di Padova, via Basilicata 10.

Ai partecipanti in qualità di RSPP, RLS, Lavoratori, Dirigenti, Preposti, saranno riconosciuti n. 3 crediti formativi.

Maggiori informazioni nella locandina qui allegata.

Schermata 2024-05-08 alle 10.52.09

IMG_8987

Nuove nomine alla Scuola Edile di Padova: i primi 100 giorni tra vision e obiettivi condivisi

A circa 100 giorni dall’insediamento – all’ente paritetico Scuola Edile di Padova – dell’imprenditore Enrico Maria Fabris, in qualità di presidente, e del coordinatore territoriale FENEAL UIL Luca Finotti, in carica come vicepresidente, cominciano già a concretizzarsi gli obiettivi proposti in questo nuovo mandato.

Prioritari, naturalmente, i  temi di salute e sicurezza in cantiere e il percorso di alta formazione proposto dalla Scuola Edile di Padova: l’intento è di attrarre sempre nuovi iscritti e garantire, alle aziende del territorio, personale qualificato e aggiornato su tutte le competenze utili nel settore edile. Obiettivi raccontati nel dettaglio dallo stesso presidente nel video qui sotto:

In particolare – chiarisce ulteriormente Finotti – la formazione in materia di sicurezza è necessaria per completare il profilo di operatori edili qualificati. I propositi, in questa direzione, si allargano anche a progetti di formazione per migranti, affinché abbiano modo di operare nel settore delle costruzioni con tutte le competenze fondamentali. Ecco la dichiarazione del vicepresidente Luca Finotti a riguardo:

Comunicare l’importanza della formazione in edilizia – spiega il direttore della Scuola Edile di Padova Andrea Pagnacco nell’intervista qui sotto  – è l’obiettivo quotidiano  dei docenti e professionisti della scuola, che accompagnano, supportano e stimolano gli studenti affinché possano sviluppare le proprie capacità personali e professionali.

A conferma di ciò, la mission della Scuola Edile di Padova si traduce in momenti concreti di incontro con i ragazzi e ragazze, per coinvolgerli attivamente in quanto generazione indispensabile al futuro. È il caso della consegna dei diplomi, una cerimonia per celebrare il conseguimento della qualifica di tecnico e operatore edile, e della fiera della formazione UniZEB, un momento ricco di attività nel quale è stato presentano un progetto di edilizia sostenibile.

Tutte le iniziative, raccontate anche dai media, sono raccolte nella rassegna stampa qua disponibile.

https://www.padovaoggi.it/attualita/enrico-fabris-presidente-scuola-edile-padova-29-febbraio-2024.html

https://tgpadova.telenuovo.it/amp/cronaca/2024/02/29/enrico-fabris-nuovo-presidente-della-scuola-edile-di-padova

https://www.nordest24.it/enrico-fabris-nuovo-presidente-della-scuola-edile-di-padova/#google_vignette

https://www.venetotoday.it/enrico-fabris-nuovo-presidente-della-scuola-edile-di-padova/

Fiera della Formazione UniZEB

Fiera della Formazione alla Scuola Edile di Padova: alla scoperta della casa-laboratorio UniZEB

Con una giornata speciale e ricca di attività, la Scuola Edile di Padova ha aperto le sue porte alla città e agli studenti universitari il 21 marzo. L’occasione è stata la Fiera della Formazione promossa da UniZEB per raccontare e soprattutto mostrare dal vivo alla cittadinanza il suo progetto all’avanguardia all’insegna dell’edilizia sostenibile.

Si tratta di una casa-laboratorio costruita su modello di uno Zero Energy Building, un edificio autosufficiente dal punto di vista energetico, progettato e costruito ricorrendo ad alcune delle soluzioni impiantistiche più innovative disponibili sul mercato e messe a disposizione dalle aziende partner del progetto. A idearlo è stato proprio il team multidisciplinare di studenti dell’Università di Padova parte di UniZEB, mentre il cantiere della casa è nato nell’area della Scuola Edile di Padova dove, ogni giorno, rappresenta un’occasione preziosa di apprendimento per gli studenti della scuola.

Casa UniZEB

Il 21 marzo, tutti i visitatori accorsi alla Fiera della Formazione hanno finalmente potuto visitare la casa nel corso di tour guidati, ma anche confrontarsi con le aziende che hanno contribuito alla sua realizzazione in un’area espositiva dedicata e durante un programma di conferenze organizzate per l’occasione.

area espositiva

Spazio al gioco nel pomeriggio.
Studenti universitari e iscritti alla Scuola Edile si sono, infatti, sfidati, suddivisi in squadre, nel corso delle “Olimpiadi di UniZEB”, una gara di posa in opera di alcuni sistemi di applicazione nei cantieri edili. Sfide pratiche di edilizia sostenibile durante le quali, ragazzi e ragazze partecipanti, hanno unito le proprie competenze pratiche e teoriche per raggiungere gli obiettivi stabiliti e vincere i premi messi a disposizione dalle aziende partecipanti.

Olimpiadi UniZEB

Alla Fiera della Formazione erano presenti anche Enrico Maria Fabris, presidente Scuola Edile di Padova, con il vicepresidente Luca Finotti, il professor Michele De Carli responsabile scientifico del progetto UniZEB e Milica Mitrovic project manager UniZEB.

Il laboratorio UniZEB è nato nel 2015 su iniziativa di alcuni studenti e con il supporto di un gruppo di professori di Ingegneria dell’Università di Padova. Al progetto attualmente aderiscono più di 40 aziende, diversi enti del territorio (Comune di Padova, ANCE, Scuola Edile, SPISAL, Ordine degli Ingegneri e degli Architetti di Padova) e 5 dipartimenti dell’Università di Padova (DII, DICEA, FISPPA, DEA, DEI).

La giornata è stata raccontata anche in un articolo sull’edizione cartacea de Il Gazzettino del 22 marzo, che potete leggere qui sotto.

Il_Gazzettino_(ed._Padova)Fiera della formazione 22.03

Iscritto ad un corso di restauro all'opera su un intonaco

Percorsi di perfezionamento per tecnici e operatori del restauro

La Scuola Edile di Padova propone percorsi di perfezionamento per tecnici e operatori del restauro, completamente finanziati dalla Regione Veneto, in collaborazione con la Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e Paesaggio dell’Università IUAV di Venezia.

Il prossimo corso si svolgerà nei giorni 5, 6 e 13 Aprile 2024 per un totale di 20 ore di formazione, dedicata alle “superfici murarie e intonaci tradizionali dei centri storici del Veneto: rivestimenti in sabbia, in cocciopesto, in marmorino”.

Un percorso che si articolerà in seminari teorici e workshop pratici, in cui i partecipanti apprenderanno come eseguire i rivestimenti ad intonaco del passato impiegati nei centri storici del Veneto, secondo le tradizioni locali precedenti al Novecento. Si parlerà di materiali, tecniche di esecuzione e anche criteri e modalità di approccio al restauro delle superfici intonacate degli edifici storici.

Il corso si terrà nella sede di Padova della Scuola Edile. Consulta qui sotto il programma dettagliato per scoprire di più.

Programma

1

Padova in rete per fare GOL: corso muratore per lavoratori migranti

Si è conclusa da poco un’altra iniziativa del programma “Padova in rete per fare GOL”, una serie percorsi di inclusione e riqualificazione professionale di cui Scuola Edile Padova è partner, con numerosi progetti e iniziative.

Il corso MURATORE, nello specifico, ha previsto l’inserimento socio lavorativo di migranti, in particolare richiedenti e titolari di protezione, promosso e finanziato da REGIONE VENETO attraverso il progetto GOL Percorso 4 – Lavoro e Inclusione – (Interventi finalizzati a sostenere il reinserimento lavorativo dei lavoratori più distanti dal mercato del lavoro) presentato da IRECOOP VENETO in partenariato con SCUOLA EDILE PADOVA, utilizzando le risorse inerenti il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza – PNRR “Programma Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori GOL”.

Il corso – svoltosi dal 22/12/2023 al 29/02/2024 – ha visto 9 beneficiari coinvolti in 160 ore di formazione e pratica suddivise in tre aree: lingua italiana, formazione in materia di sicurezza, salute e diritti dei lavoratori, area laboratoriale. Confronto, tutoraggio e metodologie innovative hanno guidato questo momento di formazione completa, grazie anche al supporto di aziende che hanno ospitato alcuni beneficiari per il loro tirocinio.

L’inserimento di lavoratori stranieri nel settore edilizio è un’impegno che Scuola Edile di Padova porta avanti da diversi anni, per favorire l’inclusione di quest’ultimi e fronteggiare la carenza di personale del settore costruzioni.

comunicato_Edilizia,_formazione,_lavoro_e_integrazione_GOL_4_MURATORE

Screenshot 2024-03-12 alle 10.56.19 Screenshot 2024-03-12 alle 10.56.29

Operatore edile in cantiere stringe la mano

Padova in rete per fare GOL. Progetto carcere: i detenuti al lavoro

Continua l’impegno della Scuola Edile di Padova in qualità di partner del progetto GOL Percorso 4 – Lavoro e Inclusione – promosso e finanziato da REGIONE VENETO, (Interventi finalizzati a sostenere il reinserimento lavorativo dei lavoratori più distanti dal mercato del lavoro) presentato da IRECOOP VENETO e in accordo con Direzione Casa di Reclusione, Area Educativa e Ufficio Comando e Polizia Penitenziaria.

Grazie alla sinergia tra Istituzioni, formazione e azienda è stato possibile ideare un progetto nella Casa di reclusione di Padova, che ha combinato, in 160 ore di formazione, conoscenze teoriche e pratiche in materia di edilizia. Il percorso ha offerto ai detenuti partecipanti l’opportunità di apprendere competenze tecnico-professionali spendibili sul mercato del lavoro e, a tre di loro, di poter svolgere un tirocinio formativo della durata di 2 mesi nell’azienda I.TEC COSTRUZIONI GENERALI SRL.

Quest’ultima, al termine del percorso di affiancamento ai tutor aziendali, ha scelto di assumerli per operare nell’ambito dei lavori di ristrutturazione della struttura di massima sicurezza di Padova.

Un progetto che conferma ancora una volta l’importanza di fare rete per trasmettere competenze e offrire una seconda possibilità ai detenuti, in un percorso di reinserimento lavorativo durante e/o al termine della detenzione.

La SCUOLA EDILE DI PADOVA svolge da anni attività formative presso la Casa di reclusione di Padova, condividendo i principi indicati dalla Costituzione, cioè che la pena debba tendere alla rieducazione del condannato. Per questo motivo la Scuola eroga percorsi formativi che concretamente offrono una seconda possibilità di reinserimento lavorativo.

comunicato PROGETTO CARCERE GOL 4

Screenshot 2024-02-21 alle 15.25.42

P1130201

Consegnati a Padova i diplomi dell’Anno Scolastico 22-23

Il nuovo anno ha segnato anche il coronamento del percorso scolastico per tutti i ragazzi che hanno concluso la loro formazione alla Scuola Edile di Padova nell’Anno Scolastico 2022-2023.

Per consegnare loro i diplomi, è stata organizzata nell’Aula Magna della Scuola Edile, la cerimonia di sabato 13 gennaio, che ha visto i ragazzi, le famiglie e le autorità locali riuniti per celebrare questo momento.

Erano presenti il Direttore della Scuola Edile di Padova e Stanghella Andrea Pagnacco, l’Assessore della Provincia di Padova Luigi Bisato, il Consigliere comunale Luigi Tarzia, la Presidente del Club Unesco di Padova Gilda Rota, il Presidente di ANCE Veneto Alessandro Gerotto, il Presidente di ITS Red Academy e Coordinatore delle Scuole Edili del Veneto Cristiano Perale, il Vicesindaco del Comune di Stanghella Claudio Toffanin, il Parroco di Camin Don Ezio Sinigaglia, il Comandante dei Carabinieri di Padova Giovanni  Soldano, il Presidente della Scuola Edile di Padova e Stanghella Enrico Maria Fabris e il Vicepresidente della Scuola Luca Finotti.

Durante la cerimonia è stato presentato il corpo docente della Scuola Edile e tutti i progetti didattici organizzati e proposti nell’anno scolastico. E infine, sono stati consegnati i diplomi del Quarto Anno Tecnico Edile e gli attestati di qualifica Operatore Edile.

Nella stessa occasione, lo studente Raimi Sherif Adio è stato anche premiato con la Borsa di Studio del Club Unesco di Padova.

Nella gallery qui sotto, i momenti salienti della cerimonia di sabato.

P1130201