Chi Siamo

Scuola Edile Padova è l’ente bilaterale Scuola Edile per la provincia di Padova e appartiene alla rete nazionale FORMEDIL delle scuole edili. È stato istituito, per la provincia di Padova, dalle Parti Sociali (Collegio Costruttori Edili della provincia di Padova e FENEAL – UIL, FILCA – CISL, FILLEA – CGIL) in forza dell’art. 92 del vigente CCNL industria ed opera esclusivamente nell’ambito della formazione professionale per il settore edile.
Scuola Edile Padova sviluppa le seguenti iniziative:
Prima formazione in assolvimento dell’obbligo formativo per giovani da inserire in imprese edili come apprendisti o operai qualificati;
Formazione per apprendisti attraverso percorsi finanziati dalla Regione Veneto e consulenza per la formazione professionalizzante in azienda tramite progetti in rete tra le scuole edili del Veneto.
Formazione continua, qualificazione, riqualificazione, specializzazione ed aggiornamento per maestranze, tecnici, quadri e imprenditori secondo le esigenze del mercato con particolare attenzione agli aspetti relativi alla sicurezza del lavoro D. Lgs. 81/08, corsi obbligatori sull’uso delle attrezzature da lavoro.
Formazione specifica per disoccupati diplomati e laureati da inserire negli organici di imprese edili in qualità di tecnici per la gestione del cantiere e della commessa o in studi tecnici in qualità di addetti alla progettazione edilizia per gli aspetti architettonici, strutturali, della sicurezza, della qualità, del restauro e ambientali; formazione in rete con partner europei per tecniche edilizie di base per nuove costruzioni, per manutenzione del verde e dell’arredo urbano.
Attività di formazione finanziata della UE per tecniche avanzate di intervento per il restauro di manufatti ed aree vincolate a valenza storica, artistica, monumentale, ambientale, in collaborazione con gli organismi pubblici proprietari dei beni e di controllo nonché in partenariato con enti di formazione europei.

La Scuola Edile di Padova dispone di laboratori attrezzati: informatica, muratura, carpenteria, campo prove per esercitazioni macchine movimento terra e piazzale per le altre macchine da cantiere (corsi secondo Acc. St. Reg. del 22/02/12); palestra attrezzata per corsi DPI Anticaduta, Linee vita, piano inclinato per esercitazioni, montaggio trabattelli e Ponteggi; offre inoltre un’aula magna attrezzata servita da un ampio parcheggio. Il personale è a disposizione per qualsiasi richiesta (tel. 049.761168) in orario d’ufficio.

Missione e Filosofia

Scuola Edile Padova è l’ente bilaterale scuola edile per la provincia di Padova e appartiene alla rete nazionale FORMEDIL delle scuole edili.

E’ stato istituito, per la provincia di Padova, dalle Parti Sociali (Collegio Costruttori Edili della provincia di Padova e FENEAL – UIL FILCA – CISL FILLEA – CGIL) in forza dell’art. 92 del vigente CCNL industria ed opera esclusivamente nell’ambito della formazione professionale per il settore edile.

Scuola Edile Padova sviluppa le seguenti iniziative:

  • Prima formazione in assolvimento dell’obbligo formativo per giovani da inserire in imprese edili come apprendisti o operai qualificati;
  • Formazione per apprendisti in età di non obbligo formativo attraverso progetti in rete con tutte le scuole edili del Veneto, gli enti di formazione artigiani e dei sindacati;
  • Formazione continua, qualificazione riqualificazione, specializzazione ed aggiornamento per maestranze, tecnici, quadri e imprenditori secondo le esigenze del mercato del lavoro con particolare attenzione agli aspetti relativi alla sicurezza del lavoro, formazione specifica per disoccupati diplomati e laureati da inserire negli organici di imprese edili in qualità di tecnici per la gestione del cantiere e della commessa o in studi tecnici in qualità di addetti alla progettazione edilizia per gli aspetti architettonici, strutturali, della sicurezza, della qualità, del restauro e ambientali, formazione in rete con partner europei per tecniche edilizie di base per nuove costruzioni, per manutenzione e restauro delle strutture, delle finiture e dei materiali, per tecniche di manutenzione del verde e dell’arredo urbano;
  • Attività di formazione finanziate dalla CE per tecniche avanzate di intervento per il restauro di manufatti ed aree vincolate a valenza storica, artistica, monumentale, ambientale, in collaborazione con gli organismi pubblici proprietari dei beni e di controllo nonchè in partenariato con enti di formazione europei.

Un po’ di storia

L’ attività edilizia, per le sue origini e per il tipo di sviluppo avuto, mantiene caratteri peculiari che ne fanno per certi aspetti un settore a sé all’interno del complesso delle attività produttive. L’organizzazione del lavoro, pur essendosi radicalmente modificata negli ultimi decenni a seguito dei processi di industrializzazione edilizia, a causa della complessità e della varietà delle situazioni che inevitabilmente si presentano in ogni cantiere, continua a richiedere alti livelli di professionalità da parte di larghe fasce di maestranze e di tecnici. Altro elemento significativo del settore edile è l’esistenza di organismi gestiti in forma paritetica dalle Associazioni dei Costruttori e dai Sindacati dei Lavoratori per l’attuazione di parti significative del Contratto tra cui la formazione professionale.

L’edilizia è quindi l’unico importante settore produttivo in cui le parti sociali, imprese e lavoratori, si sono assunte contrattualmente la responsabilità di organizzare e gestire la formazione professionale delle maestranze, rendendo così possibile un suo stretto collegamento con l’attività produttiva. Questa è una antica tradizione edile, sviluppatasi con forme e strutture diverse da regione a regione e da città a città. Essa ha trovato un momento di unificazione nell’immediato dopoguerra quando, di fronte al compito immane della ricostruzione, le parti sociali convennero, nel primo contratto collettivo nazionale di lavoro del 1946, di istituire Scuole Edili organizzate a livello provinciale e da gestire in forma paritetica.

Per il loro funzionamento fu ed è tutt’ora previsto a carico delle imprese un contributo finanziario commisurato percentualmente all’importo delle paghe corrisposte alle maestranze dipendenti.
Quella di Padova fu tra le prime Scuole Edili a sorgere nel Veneto, istituita sulla base di un accordo sindacale stipulato l’11 Dicembre 1947, prese il nome di Centro Provinciale di Istruzione Professionale Edile. Non preesistendo come in altre città una scuola analoga furono fatte immediatamente ricerche per l’area in cui avviare l’attività formativa. Essa fu messa a disposizione del Comune di Padova nel tratto antistante le mura cinquecentesche lungo Via Pilade Bronzetti.

Nella primavera del 1948 in locali provvisori fu dato inizio ai primi corsi mentre venivano avviati i lavori di costruzione della nuova sede cominciando dal capannone per le esercitazioni pratiche. Al fine di dare maggior concretezza all’istruzione professionale furono impegnati nei lavori di costruzione anche gli allievi dei vari corsi. Il complesso della nuova sede fu inaugurato il 21 Giugno 1953. Contemporaneamente furono avviati corsi di formazione professionale anche in altre zone della Provincia di Padova, tra cui Piove di Sacco, Monselice e Montagnana.

L’attività del Centro, validamente sostenuta dal Collegio Costruttori Edili e dai Sindacati dei Lavoratori, si svolse intensa fino ai primi anni ’70 ottenendo il riconoscimento del Ministro del Lavoro e poi della Regione. Particolare cura fu posta nell’adeguare l’insegnamento impartito ai rapidi progressi nelle tecniche costruttive, ai nuovi materiali e all’introduzione di nuove macchine nei cantieri. Furono svolti anche corsi a carattere estivo per migliorare la preparazione tecnico-pratica dei geometri neodiplomati. È motivo di particolare soddisfazione riscontrare che molta parte delle maestranze tecnicamente più qualificate attualmente in forza nei cantieri di Padova e provincia hanno frequentato corsi tenuti dal Centro.

Dopo il 1970 la rapida evoluzione delle tecniche costruttive, le trasformazioni del mercato del lavoro e l’emergere di nuove figure professionali hanno richiesto lo studio di una nuova organizzazione dei corsi e la programmazione di attività formative anche nel settore delle opere stradali.

Il complesso di Via Pilade Bronzetti, un tempo periferico ma successivamente, a seguito dell’impetuoso sviluppo di Padova nel dopoguerra, inglobato in un fitto tessuto urbano, si rivelò inadatto alle nuove esigenze per cui si affrontò il problema di una nuova sede. A seguito dei dettami del contratto integrativo provinciale del 1974, le parti sociali costruirono unificandoli in un’unica struttura: un Centro per il confezionamento pasti per gli operai edili e la nuova scuola edile. Sospesi i corsi, la precedente sede venne ceduta al Comune di Padova che prestò piena collaborazione per la ricerca di un’altra area rispondente alle mutate necessità che fu reperita nella Zona Industriale adiacente alle Scuole Medie ed Elementari di Camin ovvero l’attuale sede di via Basilicata 10.

Nella primavera del 1978 fu dato inizio ai lavori di costruzione che durarono circa un anno. L’attività formativa riprese nella primavera del 1980 con corsi sia di prima formazione per giovani inoccupati, sia di riqualificazione e perfezionamento per operai dipendenti di imprese edili. Nell’impostazione dei corsi, al fine di rendere ottimale il rapporto tra formazione impartita e costi, particolare attenzione venne posta alla definizione dei contenuti e dei tempi. L’obiettivo divenne quello di assicurare agli allievi, oltre ad una preparazione professionale adeguata alle loro possibilità anche un posto di lavoro coerente con la formazione ricevuta. Pertanto ogni corso fu basato sulla potenzialità delle strutture del Centro e su figure professionali rispondenti alle esigenze del settore e quindi sulle possibilità di assorbimento di manodopera.

Un particolare impegno al riguardo fu assunto dalle Parti Sociali nei contratti integrativi Provinciali in cui il Collegio Costruttori si impegnò a trovare collocazione presso le imprese associate ai giovani in possesso dell’attestato di frequenza ai corsi tenuti dal Centro. Infine, poiché non è pensabile che il processo formativo soprattutto in edilizia possa esaurirsi nell’ambito scolastico, i corsi di prima formazione furono e rimasero a tutt’oggi basati sull’alternanza di periodi scolastici e di tirocinio pratico in cantiere.

Organizzazione, gestione, struttura

Consiglio Generale Scuola Edile – CTP Centro per la formazione e la sicurezza edile di Padova

    • Presidente Sig.ra Silvana Mason
      ANCE PADOVA
    • Vicepresidente Sig.ra Rosanna Tosato
      FILLEA – CGIL
    • Consigliere Sig. Dario Verdicchio
      FILLEA – CGIL
    • Consigliere Sig. Sebastiano Grosselle 
      FILLEA – CGIL
    • Consigliere Sig. Tomas Pallaro 
      FENEAL – UIL
    • Consigliere Sig. Baciu Vasile
      FENEAL – UIL
    • Consigliere Sig.ra Gino Gregnanin
      FENEAL – UIL
    • Consigliere Sig. Gianni Pasian
      FILCA – CISL
    • Consigliere Sig. Rosolino Coniglio
      FILCA – CISL
    • Consigliere Sig. Giuseppe Narzisi
      FILCA – CISL
    • Consigliere Dott. Leonardo Pesadori 
      ANCE PADOVA
  • Consigliere Ing. Sebastiano Galliazzo 
    ANCE PADOVA
  • Consigliere Ing.Damiano Battistella
    ANCE PADOVA
  • Consigliere Ing. Rodolfo Cetera 
    ANCE PADOVA
  • Consigliere Ing. Roberto Paccagnella 
    ANCE PADOVA
  • Consigliere Ing. Giovanni Guiotto
    ANCE PADOVA
  • Consigliere Geom. Fausto Mazzuccato
    ANCE PADOVA
  • Consigliere Dott. Giovanni Prearo
    ANCE PADOVA

Sindaci Revisori dei conti

  • Presidente Dott. Enzo Nalli
    Parti Sociali
  • Sindaco Dott. Paolo Mazzi
    ANCE PADOVA
  • Sindaco Rag. Fabrizio Grespan
    OO.SS.

Personale operativo PADOVA

    • Direzione Dott. Giampaolo Lupato
    • Amministrazione, Progettazione, Formazione Continua e Apprendistato – Rag. a Christine Rossi
    • Coordinamento segreteria didattica corsi e progetti FSE-Garanzia Giovano, Blen.it – Sig.ra Augusta Amendola
    • Coordinamento didattico / formazione continua e sicurezza – Geom. Michele Marangoni
    • Amministrazione sistemi informatici P.I. – Sig. Gianluca Rigon
    • Amministrazione e Apprendistato – Rag. a Federica Manfrotto
    • Segreteria didattica – Rag. Barbara Bertan
  • segreteria CPT – Sig. Renato Squizzato
    • Istruttore – Geom. Massimo Liviero
    • Ufficio U.R.P Dott. Vittorio Bissacco

Personale operativo STANGHELLA

  • Direzione Dott. Giampaolo Lupato
  • Coordinamento didattico / formazione di base – Dott. Marco Parisato
  • Tutoraggio corsi / formazione di base – Dott.ssa Alessia Ranci

Scuola Edile Padova

Scuola Edile Padova sorge su di un’ area di mq 12.860 di cui mq 2.410 a superficie coperta di cui mq 450 ca. ad aule e servizi, mq 290 ca. ad uffici, mq 170 ca. ad auditorium, mq 1.500 a laboratori. Gli spazi aperti organizzati, per un totale di mq 10.450, sono suddivisi in mq 3.900 per esercitazioni pratiche all’aperto, mq 4.200 ca. di percorsi interni e parcheggi, mq 750 ca. per stoccaggio materiali, mq 900 ca. per attività ricreative, mq 700 ca. verde non attrezzato.